Kubica torna in pista dopo il gravissimo incidente

Il pilota è tornato a correre con una Lotus del 2012

0
572

Dopo il gravissimo incidente avvenuto durante una gara di rally nel febbraio del 2011, Kubica è tornato a correre con una Lotus del 2012, ed è stato per lui il primo vero assaggio di Formula Uno dopo la tragedia sfiorata che l’ha costretto al ritiro momentaneo dalle scene. Il pilota di origini polacche ha infatti percorso ben 115 giri sulla pista spagnola di Valencia, annunciando tra l’altro al termine della sessione di puntare ad un vero e proprio ritorno in pista ufficiale. Del suo stesso avviso è Alane Permane, direttore delle operazioni in pista della Renault ha dichiarato alla tv polacca Eleven Sports che Kubica ha avuto un buon passo nel test, ma non solo, perché è l’elevato numero di giri percorsi dal pilota ad aver impressionato la scuderia.

“Non avevo alcun dubbio sul passo – ha dichiarato uno stupefatto Alane Permane-, non sapevo e noi come team non sapevamo cosa aspettarci dalla sua tenuta fisica, e come questa avrebbe influito sulla guida. Negli ultimi mesi ha guidato molto. Ha guidato ai simulatori, ha guidato una vettura di GP3, ma non sapevamo quali sarebbero stati i suoi limiti ed onestamente posso dire che è andato tutto molto bene”. Ancora sulla sua performance. “E’ stato veloce, ha fatto alcuni long runs, alcuni runs corti, ha fatto una simulazione di qualifica e perfino una simulazione di gara, e tutto è andato bene”.

Sul possibile ritorno di Kubica a gare ufficiali Permane ha risposto così. “Da quello che ho visto dalle statistiche, dai dati, il passo è ancora lì. Il lavoro che ha fatto a Valencia è stato fantastico. Ci sono molti altri circuiti e solo lui sa in quali può avere dei limiti. Se dovessimo andare oltre, provare in altri circuiti sarebbe il prossimo step”. Insomma Kubica fa sul serio, il suo ritorno non sembra una follia.

Commenta l

SHARE
Loading...